NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

FONDI COMUNALI TESTI SCUOLA

libro

E’ stato riconfermato anche quest’anno il contributo comunale per l’acquisto dei libri

di testo, rivolto agli studenti che inizieranno il loro percorso alle scuole secondarie di primo e secondo grado, ovvero quelle che un tempo si chiamavano “medie” e “superiori”, per capirsi. Il Comune di Bondeno ha provveduto a pubblicare all’albo pretorio l’avviso per il rimborso delle spese sostenute dalle famiglie per l’iscrizione dei propri figli per l’acquisto dei materiali di studio. «Continuiamo ad investire risorse sulla scuola, come abbiamo fatto durante gli ultimi anni, andando a finanziare il corposo servizio di trasporto scolastico, le borse di studio per gli studenti universitari meritevoli che risiedono sul nostro territorio, ed anche contribuendo all’acquisto dei libri di testo da parte delle famiglie – dice l’assessore alla scuola, Francesca Aria Poltronieri –. Soprattutto perché, in questo momento dell’anno, diventa fondamentale sostenere le spese dell’istruzione, che gravano in maniera significativa sul budget familiare». Ci sarà tempo fino al 31 ottobre, per presentare la domanda di accesso ai contributi per l’acquisto dei libri di testo, per gli studenti iscrittisi alla prima media (secondaria inferiore) o prima superiore (secondaria di secondo grado), attraverso un apposito modulo scaricabile dal sito o reperibile all’Urp del Comune:  «Il contributo inizialmente previsto è stato portato da 100 a 150 euro, per fronteggiare il “caro libri”. Mentre per l’acquisto dei testi necessari alla prima Liceo o all’Ipssc il contributo sarà di 300 euro. Per accedere al contributo – conclude – occorrerà di mostrare di aver fatto l’acquisto dei libri in un negozio di vicinato di Bondeno (non nella grande distribuzione; ndr) allegando lo scontrino di pagamento o certificazione d’acquisto e, ovviamente, non presentare morosità nei confronti dell’Ente». Anche questo è un modo per incentivare l’acquisto a “Km zero” nelle attività commerciali di Bondeno.

MODELLI SCARICABILI PER IL CONTRIBUTO AI LIBRI DI TESTO

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn