NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un libro per tutte le famiglie con un bimbo nato nel 2018

ImmaLibro

Per abbracciare la cultura c’è sempre tempo, perché la conoscenza (si sa) è veicolo di crescita umana e personale. Se, però, la prima tessera della biblioteca comunale arriva molto precocemente, ovvero entro il primo anno di vita, significa che ci sono i tempi e i presupposti per diffondere la cultura e il libro, come strumento per una crescita che accompagnerà i fanciulli durante tutto l’arco della propria vita. E’ successo esattamente questo, a Bondeno, dove l’assessore alla cultura, Francesca Aria Poltronieri, ha voluto scrivere a tutte le famiglie cui è nato un bambino nel corso del 2018. «Il messaggio che è contenuto in questa lettera – dice l’assessore Poltronieri – è quello di voler iscrivere da subito i neonati alla biblioteca, allo scopo di dare loro il benvenuto come nostri nuovi concittadini. Inoltre, abbiamo voluto avvicinare le famiglie verso un servizio che ci auguriamo possa essere fruito dai loro figli, non appena saranno in grado di essere avviati dalla lettura, senza dimenticare che è molto importante anche il ruolo che svolge chi legge ai bambini ad alta voce sin dalla tenera età». Per tutte le famiglie, come dono, un libro che potrà essere ritirato nel polo bibliotecario “L. Meletti” di via dei Mille. Anche allo scopo di fare conoscere le novità intervenute di recente nel servizio. Come “Cerca un libro adatto a te!”. Un lavoro di mappatura che semplifica enormemente la possibilità dei più giovani e dei loro genitori di individuare i libri adeguati ai figli, «in quanto sono ora distinguibili per fasce d’età – ha spiegato la responsabile del servizio, Gloria Masini – attraverso colori e targhette. Si parte dai libri “attivi”, per chi ancora non ha approcciato la lettura, quindi ricchi di immagini e suggestioni; fino all’introduzione dei caratteri in stampatello o corsivo, fino ai volumi per i lettori più esperti». Un progetto curato alcuni mesi fa da due volontari del servizio civile: Sara Zapparoli e Mattia Alberghini. “Questo” afferma l’assessore alla Cultura “è solo il primo degli step di un progetto ben più articolato di promozione della lettura che si svolgerà nel 2019 e avrà per titolo Bondeno : una città da leggere”.

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn