Giornata internazionale del risparmio nelle scuole

Alla domanda: “quanti di voi percepiscono una paghetta da mamma e papà o dai nonni, e quanti di voi hanno un salvadanaio in casa?”, quasi tutti i bambini delle scuole primarie hanno alzato la mano. Segno che l’educazione dei genitori è anche quella mirata ad una saggia gestione delle piccole economie domestiche. Si è inserita qui l’iniziativa della Lega nazionale dei Conumatori, affiancata dal Comune di Bondeno e grazie alla disponibilità della dirigenza scolastica, mirata a sensibilizzare i più piccoli nella “Giornata internazionale del risparmio”. Erika Zanca ed Eleonora Fraulini (Lega Consumatori), con l’assessore alla scuola Francesca Aria Poltronieri, hanno incontrato i giovani studenti delle scuole primarie di Bondeno e Scortichino. Per distribuire loro 500 salvadanai e spiegare il senso dell’iniziativa. «In questo simpatico gadget – dice Poltronieri – i bambini potranno mettere le monetine che risparmieranno, in vista di qualche acquisto che potranno fare insieme a mamma e papà. Perché solo con il loro aiuto si potrà aprire, con l’apriscatole. Una volta aperto, questo salvadanaio diventerà un bellissimo portamatite e rimarrà come ricordo ai ragazzi di questa loro prima esperienza con il risparmio. Ringraziamo il presidente della Lega Consumatori, Enrico Scarazzati, e la dirigente scolastica assieme alle docenti, per avere aperto le porte della scuola a questa lodevole iniziativa». «Abbiamo spiegato ai bambini il nostro ruolo, che è quello di una specie di “avvocati” – spiegano Erika Zanca e Eleonora Fraulini – che aiutano le persone a prevenire le truffe ed a capire come spendono i loro soldi. Assieme al salvadanaio, agli studenti è stato consegnato un piccolo test da fare a casa e per capire se si è già dei provetti risparmiatori. Per chi ancora non lo fosse, questa esperienza potrà servire a diventarlo in modo giocoso».

risparmio

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn