Sughi a Cantalupo il 9 settembre

160917 RIDUXfesta sughi

«I sughi ci raccontano una tradizione fatta di massaie impegnate nei lavori domestici, che creavano queste prelibatezze partendo da ingredienti semplici, per accontentare la golosità dei più piccoli. E’ un piatto che porta con sé anche il segno del lavoro dei campi, della vendemmia e delle prime nebbie autunnali. Per queste ragioni, una festa che inauguri l’approssimarsi dell’autunno partendo dai sughi diviene un momento intenso, di comunità». Il vicesindaco con delega alla promozione del territorio, Simone Saletti, saluta così la prima festa della nuova stagione. La quale apre in un certo qual senso anche la fase delle kermesse di paese che accompagnano verso la stagione fredda e che sono legate ciascuna ad un frutto o ad un derivato. Domenica 9 settembre, nella piccola località di Cantalupo, che si trova tra Santa Bianca e Casumaro, l’intera comunità sarà chiamata a raccolta per questo evento arrivato alla sua quinta edizione, e che va in scena con la collaborazione di Confagricoltura Ferrara, Anspi Casumaro e della Sagra di Santa Bianca, il patrocinio del Comune e l’irrinunciabile ruolo del volontariato. Si comincerà subito al mattino, alle 9,30, con la colazione campagnola in compagnia della Cerchia della Lumaca. Ma l’inaugurazione ufficiale della festa si avrà alle ore 10, con la presenza della “Contessa” del Contado di Cantalupo. Alle 10,15, un tuffo nella tradizione, con una dimostrazione della pigiatura dell’uva, come si faceva una volta e nel pomeriggio (dopo il pranzo-maccheronata in programma alle 12) ci sarà un’autentica “Disfida dei sughi” (ore 14), con tanto di giuria e premiazione finale. Per i bambini ci sarà tanto divertimento ed animazione, ed una sorpresa sempre ripescata dal pantheon della tradizione: uno spettacolo degli intramontabili burattini, in programma alle 16,30. In caso di maltempo, lo spettacolo sarà rimandato a domenica 16 settembre.

2018 defintiva festa sughi 2018 1

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn