24 Ore di Tennis in ricordo di Daniele Boschetti

sport news

Venerdì 6 luglio scatta il tradizionale appuntamento della Maratona di tennis: una gara che dura 24 ore consecutive e che si concluderà sabato. Nel ventennale di questa iniziativa, tuttavia, l’occasione del Tennis Club Bondeno sarà anche quella di celebrare la figura dell’indimenticato Daniele Boschetti, che era stato il promotore della maratona sportiva. Venerdì sera (alle 19,45) vi sarà infatti l’inaugurazione della mostra fotografica a lui dedicata e allestita all’interno della sede del club e contenente circa cento scatti recuperati nel corso del tempo, che ripercorrono la vita sportiva di Boschetti ed anche, come filo conduttore, del torneo. «L’edizione di quest’anno – spiega il vicesindaco con delega allo sport, Simone Saletti – si carica di una serie di significati importanti: il ventennale della maratona di tennis, la mostra di Daniele Boschetti, con il quale si è diffusa sul territorio comunale anche una nuova cultura sportiva, rivolta all’inclusione, ed alla partecipazione, piuttosto che al risultato. Senza contare il progetto “Rianimiamo Bondeno”, che è partito dalla Polisportiva “Chi gioca alzi la mano” nel suo ricordo». Saletti sottolinea come Bondeno continui ad ospitare grandi eventi sportivi: «quest’anno, abbiamo ospitato importanti gare di ju-jitsu, pattinaggio artistico e le finali nazionali di hockey indoor e su prato, per citare alcuni appuntamenti. Venerdì sera, prima della partenza della maratona di tennis, il campo centrale del centro 2000 ospiterà anche la finale dei campionati Open femminili (Memorial Boschetti), alla presenza del presidente del comitato Fit dell’Emilia-Romagna. Sarà quella l’occasione anche per inaugurare in grande stile le nuove luci al led del campo di tennis, che abbiamo installato per promuovere le attività sportive in programma sul campo in terra rossa del capoluogo».

torneo open tennis 2018

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn