Sentiero Blu 2.0: passa da Stellata la conoscenza dell'autismo

sentiero blu autismo logo 2018

“Sentiero Blu 2.0” ha tracciato una nuova rotta. Una frontiera per affrontare un disturbo come l’autismo, che colpisce in Italia circa 300-500mila persone e di cui ancora non si conoscono le esatte cause, né una cura efficace. Se tempestivamente diagnosticato e curato, è possibile ottenere però importanti risultati, anche sul piano dell’inclusione e del reinserimento sociale. In questa direzione è proceduta anche la marcia della carovana di ciclisti che ha raggiunto l’Adriatico – per la precisione Chioggia – partendo da Stellata. «L’accoglienza che è stata predisposta dalla Parrocchia e dalla Pro Loco locale – spiega l’assessore Marco Vincenzi – sono state eccezionali, garantendo l’appoggio e l’ospitalità necessaria per fare sì che questa bella iniziativa sociale andasse a buon fine». L’assessore alle Politiche sociali, Cristina Coletti, sottolinea la valenza di eventi come questo. «Ancora, gli esperti non hanno saputo dare una spiegazione definitiva sulle cause dell’autismo, che rappresenta una compromissione dell’interazione sociale e un deficit comunicativo, sia verbale che non verbale – dice Coletti –. Le cause che danno origine all’autismo sono molte, ma tanto si è fatto negli ultimi anni per affrontare il problema. L’idea di raggiungere una località marittima, vedendo pedalare fianco a fianco utenti della Fondazione Santa Rita e i loro educatori, è sicuramente un messaggio importante, oltreché un’esperienza sociale. In questo percorso – continua Coletti – numerose associazioni e genitori si sono uniti per raggiungere il traguardo, che è soprattutto una conquista di civiltà». La carovana ha raggiunto l’Adriatico dopo avere sostato e dormito nelle varie località incontrate lungo la strada. In un percorso iniziato da Stellata, che ha voluto unire la fatica e l’esperienza del trekking in bicicletta con l’esigenza di fare conoscere l’autismo, sfatando quel muro di pregiudizi che ancora accompagna le famiglie che si vedono spesso sole ad affrontare una realtà quotidiana difficile.

autismo progetto a Stellata

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn