"Casa del Custode": bonifica igenico-sanitaria

piccioni

La Casa del Custode, situata in prossimità del municipio, in via De Amicis, è da alcuni anni inserita nei beni alienabili del Comune. Si tratta di un edificio danneggiato dal sisma, oggetto nelle scorse settimane di un sopralluogo da parte del personale del settore Tecnico. Il quale ha verificato una condizione di degrado esistente, dovuto principalmente al fatto che una delle reti di protezione è stata lacerata, consentendo l’ingresso nell’edificio di piccioni. I quali hanno cosparso di guano alcune stanze del palazzo, senza contare la presenza di varie carcasse di volatili morti, che hanno indotto l’Amministrazione a procedere con una bonifica da operare con un intervento urgente dal punto di vista igienico-sanitario. Per accelerare le operazioni, propedeutiche anche a contrastare la diffusione di piccioni nelle vie del centro, è stata predisposta dagli uffici la determina numero 25. Preliminarmente, è stata interpellata la ditta Exera Srl, aggiudicataria dei servizi di disinfestazione sul territorio di Bondeno, per il biennio 2017-2018. Al fine di «effettuare un sopralluogo e formalizzare un preventivo, per il previsto intervento di bonifica». Al termine del quale è stato, quindi, affidato alla stessa azienda, con sede a Ferrara, il compito di ripulire i locali dalle carcasse e dal guano, ripristinando le condizioni di decoro dell’edificio, per un costo complessivo di 4.623 euro (Iva ed oneri per la sicurezza compresi).

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn