Conferenza sulla vita di Galileo Galilei

galileo

«Non ci sono dubbi sul fatto che la figura di Galileo Galilei abbia rivestito un ruolo fondamentale, per rovesciare la visione del mondo e la posizione dell’uomo dell’universo. Una figura, tuttavia, sulla quale resta  molto da indagare e scoprire, ed appartenente ad un’epoca in cui la rivoluzione scientifica non era determinata da un libero confronto, ma piuttosto da una battaglia a sostegno delle proprie idee. Anche di fronte all’abiura, cui fu costretto lo stesso Galilei, che pure non bastò a disinnescare un cambiamento che sarebbe poi sfociato nell’epoca dei lumi, durante il secolo successivo». Il sindaco Fabio Bergamini spiega in questo modo la scelta di patrocinare, da parte del Comune, l’evento che è stato promosso dal Gruppo Asa, attivo con il proprio osservatorio a Stellata, ed anch’esso dedicato ad una figura rivoluzionaria per la sua epoca: Giambattista Riccioli (astronomo gesuita originario della piccola frazione matildea). La conferenza su “Galileo Galilei, lo splendore e le pene di un divin uomo” andrà in scena sabato 3 febbraio (ore 21) in pinacoteca civica. Relazionerà il professor Sandro Zanarini, in un evento promosso da Asa (Associazione studi astronomici) e Associazione Bondeno Cultura. Proseguendo, idealmente, un percorso sulla conoscenza che era cominciato con “Ippografi e carte lunari”. Ovvero, un’esposizione appena conclusasi sulla “selenografia” (lo studio della Luna), che muove i suoi primi passi proprio dai tempi dello stesso Galileo Galilei ed arriva, con il suo fascino e interesse crescente, fino ai giorni nostri.

Galileo zanarini web

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn