Gavello: chiesetta del cimitero

GAVELLO

Interventi frazionali in cima alla lista delle opere pubbliche da realizzare per il nuovo anno. In particolare, l’Amministrazione ha annunciato, anche nell’incontro di fine anno con il sindaco, alcuni interventi attesi, che andranno a realizzarsi proprio nel primo scorcio del 2018. Tra questi, il completamento della chiesetta del cimitero di Gavello. Già oggetto di un intervento nella parte esterna. «Sarà la prima opera che realizzeremo nel nuovo anno – spiega il sindaco di Bondeno, Fabio Bergamini – inserita nel nostro Piano investimenti. Si tratta di un intervento per complessivi 5mila e 500 euro, che servirà alla riqualificazione della parte interna della struttura, che si trova nel cimitero della frazione di Gavello. Uno degli interventi – precisa il sindaco – che erano stati richiesti dalle persone incontrate durante il nostro giro per le frazioni». Il capitolo di spesa con il quale completare l’opera è quello relativo alla “Manutenzione straordinaria dei cimiteri frazionali”, finanziato tramite concessioni cimiteriali. Per la cronaca, a ridosso dei primi di novembre si era conclusa la ristrutturazione della parte esterna della chiesetta: si tratta di un piccolo gioiello in stile moderno, in colore bianco, che spicca non appena si entra nel campo santo gavellese e che necessitava di un intervento che andasse a ripristinarne il valore artistico, riconsegnando alla comunità un’opera preziosa. La delibera numero 287 approvata in Giunta alla fine del 2017 ha, quindi, dato il via libera per il completamento della parte interna, che concluderà la riqualificazione della chiesa. «Seguiranno, proprio in queste settimane, altri interventi altrettanto attesi – continua Fabio Bergamini – e che riguarderanno tutti i cimiteri frazionali: al di là di Bondeno capoluogo, dove si concluderà il primo lotto e partirà il secondo con la ricostruzione, permettendo a molti cittadini di tornare a portare un fiore e una preghiera ai propri cari, stiamo procedendo a portare avanti il progetto di ripiantumazione delle siepi, a Burana, Settepolesini, Ospitale e Stellata. Anche in tutte le altre frazioni, tuttavia, procederemo nell’opera di gestione della manutenzione ordinaria dei campi santi, per riconsegnare ai cittadini luoghi dignitosi dove poter visitare i propri defunti».

 

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn