Sostegno economia locale: importanti novità

aziende

“Spazio aziende”, “Compra a Bondeno”, promozione della vendita diretta dei prodotti e agricoli e presto nuove opzioni al servizio del commercio locale. Il sito web istituzionale si accinge a diventare sempre più un portale al servizio dello sviluppo economico. «E’ il segno dei tempi, quello di un ente locale che, pur non intervenendo direttamente nelle discipline economiche, svolge con maggiore dinamicità un ruolo di cabina di regia per l’economia del territorio», spiega il sindaco di Bondeno, Fabio Bergamini. Ed il sito web del Comune non può essere assente in questa nuova sfida: offrendo informazione sui bandi, su politiche ed incentivi, ed anche – nel caso dei prodotti agricoli commerciati direttamente tra produttori e consumatori – offrendo una “geolocalizzazione” dei produttori che partecipano all’iniziativa. «La rete – aggiunge il vicesindaco con delega alle attività produttive, Simone Saletti – non è soltanto una vetrina, ma sta diventando un servizio fondamentale per fare conoscere i propri prodotti, farsi conoscere, ed essere competitivi». In questo senso, si muove lo “Spazio aziende”. Nel quale sono indicate alcune delle società che posseggono un dominio online. L’accesso a questo elenco è gratuito e fornisce anche il collegamento diretto con molte delle realtà presenti sul territorio (solo attualmente 1406 le aziende operanti sul suolo comunale). Cosa fare per entrare a fare parte del network aziendale? «basta una comunicazione diretta al Comune, in cui l’impresa informa dei propri dati e circa l’indirizzo Url per essere reperibile online». Sul sito del municipio è presente anche una sezione dedicata a “Compra a Bondeno”: un insieme di iniziative tese a sviluppare il commercio locale, attraverso la fidelizzazione dell’acquisto a “Km zero” del cittadino, che in questo modo rafforza anche una relazione diretta con il proprio esercente di fiducia. Poiché, è questo il motto, «una vetrina accesa rappresenta un presidio anche per la città», oltreché un veicolo di sviluppo e per la creazione di posti di lavoro. Per avere una panoramica su tutti i servizi attivi del commercio si prepara un’altra soluzione, che verrà presentata entro l’anno, ma che andrà anch’essa nella direzione di un’economia “digitale”, per la quale il sito del Comune non può non esercitare il suo ruolo di regia.

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn