Il punto sui cantieri del Burana


Pubblichiamo di seguito il comunicato del Consorzio Bonifica, inerente alla situazione dei cantieri.
“Accanto all’attività ordinaria, se si può definire ordinaria la stagione irrigua appena conclusa, - spiega il Direttore del Consorzio Burana, l’Ing. Cinalberto Bertozzi - sono tanti i lavori che vedono impegnati i nostri tecnici per i prossimi mesi. Possiamo dichiarare conclusi i lavori di ricostruzione della sponda del Canale Collettore di Burana e di rifacimento della struttura stradale a Bondeno, mentre poco distante stiamo apprestando il cantiere volto a risolvere il problema del franamento al Cavo Poretto e della latistante Provinciale 45 grazie ad un provvedimento d’urgenza concordato con

la Provincia di Ferrara. Altri interventi sono tuttora in corso di esecuzione al Diversivo di Burana a San Felice sul Panaro, al Dugale-Zalotta, Cavo Vallicella, Fosso Ceresa dislocati su vari comuni. Sempre nella bassa modenese, ma spostandoci all’impianto Concordia Sud, partirà un’ultima tranche di lavori per ristabilire la piena funzionalità a seguito dei gravi danni del sisma”.

L’impianto Concordia Sud, va ricordato, già oggetto di un’importante opera di ricostruzione, è una delle colonne portanti durante la stagione irrigua inserito com’è nell’asse di derivazione di acque dall’impianto Sabbioncello che preleva da Po a Quingentole e ha salvato tante colture della zona del mirandolese in sofferenza per la grave siccità vissuta quest’anno. Si tratta di lavori alle tubazioni e di potenziamento elettrico del by-pass.

Cambia il registro degli interventi in collina e montagna. Prosegue l’Ing. Bertozzi: “Spostandoci a Sud stiamo completando un ulteriore tratto di posa di palizzate in legno di castagno e risagomatura di sponda nei canali di Corlo e di San Pietro, tra Baggiovara e San Lorenzo, mentre sul canale di Modena - andando verso Sassuolo - stiamo procedendo all’installazione di nuovi strumenti di telecontrollo che ricordiamo essere fondamentali per il monitoraggio delle quote idriche da remoto.

Abbiamo poi concluso un intervento a Lizzano in Belvedere nel Fosso della Vigna e ne è appena partito un altro sul ponte del Rio Doccia tra Montese e Castel D’Aiano, mentre ne partirà a breve un altro a Lama Mocogno per la messa in sicurezza del reticolo idrografico a monte di Via Renato Beneventi. Stiamo proseguendo anche i lavori di Fanano per la pulizia dei corsi d’acqua all’altezza di Via Cimone con grande rispondenza di amministrazione e popolazione”.

Dal Burana fanno sapere inoltre che il bilancio del super lavoro svolto da impianti e canali tra primavera ed estate scorsa (il solo Pilastresi da marzo ad agosto ha registrato oltre 4.200 ore di funzionamento accanto alle 2.700 ore del Sussidiario I e gli impianti irrigui del Burana sono 44), si vedrà solo col tempo.

Aggiunge il Presidente dell’Ente Francesco Vincenzi: “Questi lavori vanno nella direzione che ha sempre contraddistinto i consorzi di bonifica, cioè prevedere le problematiche e impegnarsi per interventi lungimiranti.”

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn