Meeting di bocce, importante progetto di inclusione

Questa settimana, presso la Bocciofila di Bondeno, si è svolto il meeting boccistico “…E io Gioco a Bocce”. La manifestazione ludico sportiva è aperta a tutte le realtà che lavorano nel campo della disabilità del territorio emiliano.
Hanno partecipato il Centro Airone e Cerevisia, La Ginestra, San Martino, Rivana, Coccinella Gialla, Corte dei Liutai, Tandem, Modena Est e Pilacà. In totale la Società Bocciofila Bondenese ha ospitato circa 60 atleti per un totale di 100 persone.
Il meeting ha visto gareggiare 60 atleti su quattro specialità: l’Accosto, la Gomma, il Tunnel e la Collana.
L’Assessore Cristina Coletti, che al termine delle gare, ha premiato i vincitori con alcune targhette in terracotta, con impresso lo stemma comunale Matildeo, realizzate dal Centro socio occupazionale Cerevisia, oltre a portare i saluti dell’Amministrazione: “Bondeno è stato il primo Comune ad ospitare una manifestazione di questo tipo, dieci anni fa. L’iniziativa ha visto in questi anni un aumento nel numero dei partecipanti. Ora il meeting è divenuto itinerante, con eventi a Ferrara, Cento e Modena. È una vera emozione vedere tanto entusiasmo e spirito agonistico negli occhi di questi ragazzi. Un ringraziamento speciale a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questa giornata”.
Come di consueto la Società Bocciofila Bondenese ha messo a disposizione la sala polivalente per il pranzo conviviale.
La manifestazione è stata possibile anche grazie all’aiuto indispensabile di Andrea Mazzoni, referente del Comitato Paralimpico, Franco Cristofori e Mirco Neri presidente proviciale Fib.

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn