NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

CONSIGLIO, OK OPERE E REG. ANIMALI

Una pista da motocross a Pilastri e un nuovo spazio commerciale, anche alimentare, a Ponte Rodoni, lungo la Virgiliana. Il nuovo piano della ricostruzione - approvato questa sera in consiglio comunale - conduce in porto le operazioni urbanistiche per il nuovo tracciato di Pilastri e apre la strada a nuove opere sul territorio comunale.   Sul versante delle opere pubbliche la maggioranza ha anche dato il via libera all’adeguamento della nuova strada al Piano regolatore. Il nuovo tracciato sarà appaltato ad aprile: partirà da via Generale dalla Chiesa fino alla Comunale per Burana (in corrispondenza di Borgo Scala), quindi fino a via Vittime dell’11 Settembre. Nel complesso si tratta di oltre un chilometro. L’impegno di spesa è di 1.412.660 euro, risorse in parte coperte dai fondi derivanti dalla vendita di un lotto del fondo Zanluca.
L’assemblea ha inoltre approvato i nuovi prospetti del ministero delle finanze per la verifica del rispetto del pareggio di bilancio, secondo le nuova normativa in matiera contabile per gli enti pubblici.
Confermati inoltre gli sgravi sulle tariffe rifiuti per le attività commerciali con sede nelle frazioni con meno di mille abitanti. “Il segno - ha detto il sindaco Fabio Bergamini - della nostra attenzione alle frazioni e ai negozi di vicinato che, soprattutto nei luoghi più isolati, hanno valenze di servizio e sociali, un punto di riferimento importante, soprattutto per la popolazione più anziana”.
Al centro della seduta anche il nuovo regolamento animali, approvato a larga maggioranza, che inasprisce le pene per chi abbandona animali e per i comportamenti incivili legati alla gestione degli animali da compagnia. Sanzioni severe per chi lascia le deiezioni in strada (proprio in queste ore sono stati installati i primi tre dispenser di sacchettini per la raccolta degli escrementi) e ‘stangata totale’ per chi maltratta gli animali. Ai proprietari di cani, gatti e animali da compagnia sarà permesso seppellire i propri animali da affezione morti anche in giardino, osservando alcune semplici regole. I migliori amici dell’uomo potranno entrare in case di riposo, centri per disabili e strutture pubbliche di assistenza. Vietata la detenzione a chi non ha dimostrato di custodire degnamente gli animali.
Previsto inoltre il sequestro e la confisca degli esemplari agli individui che si sono macchiati di atti spregevoli di maltrattamento.  Rigorosamente vietata la macellazione degli animali con metodi cruenti, sarà consentito solo l’elettrostorditore.
Il sindaco, titolare della delega alla ‘tutela degli animali’, come anticipato alla stampa nei giorni scorsi, ha inoltre annunciato di aver opposto un fermo ‘no’ alle richieste di autorizzazione avanzate dai circhi che utilizzano animali.

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn