NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bondeno: notizie in primo piano

BUONI SPESA: SECONDA TRANCHE

Buoni spesa

Seconda tranche di erogazione dei buoni spesa alle persone e ai nuclei in difficoltà: importi da 125 a 500 euro spendibili in sei mesi Il sindaco di Bondeno, Saletti: «Veniamo incontro alle persone dando aiuti concreti. Ci saranno controlli

 

per evitare che le persone agiscano da “furbette”, manifestando gravi scorrettezze. Nella prima fase si è dovuti arrivare alla denuncia penale nei confronti di due trasgressori». L’assessore ai Servizi Sociali, Piacentini: «La pandemia sta comportando enormi difficoltà, cerchiamo il più possibile di venire incontro alle persone coi aiuti reali» 

Il Comune di Bondeno ha appena dato il via alla seconda fase di distribuzione dei buoni spesa per le persone e le famiglie in particolare stato di necessità. La seconda tranche di raccolta delle domande è cominciata ieri, lunedì 11 gennaio, e proseguirà fino alle ore 12 del 29 gennaio. I buoni, del valore compreso tra 125 e 500 euro cadauno (in relazione al numero di componenti del nucleo famigliare) e della durata di sei mesi, saranno consegnati a coloro che presenteranno la domanda e saranno in possesso dei requisiti necessari. In particolare, costituiscono fattori per la ricezione dei buoni i problemi economici legati all’emergenza sanitaria, il regime di cassa integrazione o ancora la perdita o riduzione di lavoro direttamente correlata alla situazione pandemica.

I soldi verranno erogati mediante una tessera magnetica ricaricabile, e saranno spendibili esclusivamente presso i supermercati, gli alimentari, le farmacie e le parafarmacie: con le tessere ricaricabili si potranno quindi acquistare esclusivamente generi alimentari e prodotti di prima necessità.

«Ancora una volta cerchiamo il più possibile di venire incontro ai cittadini, consapevoli delle difficoltà che l’emergenza Coronavirus ha dato e sta dando alla comunità – sono le parole dell’assessore ai Servizi Sociali, Francesca Piacentini». A queste parole fa eco il sindaco, Simone Saletti, il quale aggiunge: «Con dispiacere abbiamo constatato che, durante la prima fase di erogazione dei buoni spesa, due beneficiari hanno agito da “furbetti”, aggirando le norme previste, e venendo conseguentemente denunciati penalmente».

In questa seconda occasione, pertanto, verranno effettuati dei controlli importanti: il Comune avrà infatti la possibilità di svolgere un monitoraggio diretto e costante delle spese che vengono effettuate mediante le tessere, e avrà la possibilità di bloccare la carta in ogni momento qualora emergessero utilizzi scorretti. Fondamentale per il beneficiario, inoltre, sarà conservare gli scontrini: la mancata consegna all’Ente degli scontrini di tutte le spese effettuate, infatti, comporterà per costui l’obbligo di restituzione delle spese non verificabili. «Infine – chiosa la Piacentini – è già attivo un numero di telefono dedicato da poter contattare per avere tutte le informazioni necessarie e per ricevere supporto tecnico nella fase di compilazione della domanda». Le domande dovranno pervenire tramite posta elettronica certificata o non certificata.

Numero telefonico da contattare per avere informazioni sulle domande da presentare: 339 831 4314

Invio domande tramite posta convenzionale: protocollo@comune.bondeno.fe.it

Invio domande tramite posta certificata (PEC): comune.bondeno@cert.comune.bondeno.fe.it 

Data scadenza per invio domande: venerdì 29 gennaio 2021

 

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn
Altre notizie