NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bondeno: notizie in primo piano

AGEVOLAZIONI ALLOGGI ACER

alloggi acer

A seguito dell'emergenza COVID-19 arrivano misure di sostegno per gli assegnatari degli alloggi popolari Acer residenti nel Comune di Bondeno. Le nuove misure consentiranno agli affittuari degli alloggi Acer

di godere di agevolazioni, non oltre le due mensilità di canone, utilizzabili come sgravio sulle prossime rate da versare, per i cittadini più “virtuosi”, oppure per ridurre parte delle morosità maturate loro malgrado e contratte nei confronti di Acer stesso ad esempio, a seguito di difficoltà economiche derivanti dal “Coronavirus”.

Non soltanto agevolazione per i locatari degli alloggi Acer, ma è allo studio anche la possibilità di ottenere un bonus affitto per chi ha avuto contrazioni economiche, in recepimento dei fondi regionali, per dare un aiuto concreto a tutti coloro che a causa dell'emergenza sanitaria si sono trovati nell'impossibilità di corrispondere il dovuto canone.

La partecipazione al Bando per gli assegnatari degli alloggi Acer potrà avvenire attraverso la presentazione delle domande, a partire da Lunedì 13 Luglio, che potrà avvenire in forma diretta con consegna a mano (dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 presso gli Uffici dei Servizi Sociali, ubicati in via dei mille n. 16 a Bondeno) oppure in forma digitale, inviando il tutto all'indirizzo di posta elettronica: protocollo@comune.bondeno.fe.it o a quello di posta certificata: comune.bondeno@pec.it

Alle domande dovrà essere allegata la fotocopia di un documento valido di identità. Nei giorni successivi alla presentazione delle domande, gli uffici comunali procederanno all’istruttoria dei documenti arrivati, informando successivamente le famiglie dell’esito della procedura.

Si ribadisec che il contributo corrisponderà ad un credito sulle quote mensili da versare ad Acer (per gli assegnatari senza ritardi nel versamento delle quote) o sulle morosità pregresse, e verrà erogato fino ad esaurimento dei fondi disponibili, comunque non oltre le due mensilità del canone di locazione.

L'Amministrazione comunale, ai sensi del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, procederà ad effettuare idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità della dichiarazione sostitutiva.

 Scarica l'avviso

 Scarica il modulo di domanda

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn
Altre notizie